Il Centro Operativo Circe della Protezione civile di Priverno è stato sempre in prima fila nell’aiuto alle popolazioni terremotate dell’Italia centrale, in particolare ad Accumoli e nelle frazioni di Amatrice. Fin dalla prima drammatica scossa. I volontari, coordinati da Massimiliano Di Legge, hanno portato aiuti, hanno lavorato nelle zone colpite, hanno supportato i cittadini. Sono tornati ad Amatrice una decina di giorni fa, nel pieno dell’inverno, che, con le forti nevicate, ha reso ancora più drammatica la situazione in quella parte dell’Italia centrale. Domenica il Centro Operativo Circe è tornato a Priverno. «Si torna a casa dopo una settimana nelle zone terremotate - ha detto Massimiliano Di Legge - alla fine di ogni missione, durante il viaggio, ognuno pensa a ciò che è stato fatto, a quello che si poteva fare per dare di più e aiutare chi ha bisogno. Ma questa volta abbiamo dato tantissimo perché abbiamo lavorato al freddo e nella neve, in alcuni casi distruttiva, che ha coperto le macerie delle case distrutte dal terremoto».