Pubblicata sull’Albo Pretorio del Comune di Priverno la discussione sulla mozione presentata dalla Lista Macci sul ritiro dell’ordinanza che vieta l’imbrattamento di strade, piazze e parchi gioco con deiezioni canine. Il capogruppo Umberto Macci, premesso che all’anagrafe canina sono iscritti 1.543 cani e che i proprietari devono rispettare le regole di convivenza, ritiene che l’ordinanza contrasta con numerose decisioni della giurisprudenza che hanno annullato varie ordinanze simili a quella emessa dal sindaco Bilancia. Il primo cittadino ha ribattuto che bisogna contemperare le esigenze dei cani con quelle di circa 2.000 bambini e, in ogni caso, l’ordinanza è pienamente conforme al Regolamento approvato nel 2006 che vieta l’accesso ai cani nelle aree gioco riservate ai bambini. Messa ai voti, la mozione è stata respinta.