«Gli affidamenti senza gara hanno riguardato anche la gestione dei migranti al Comune di Priverno: 172mila euro nel 2014, 187mila euro nel 2015 e 187mila euro per il 2016. Per la modica cifra di 546mila euro in tre anni». È la denuncia della Lista Macci (consiglieri comunali Umberto Macci e Marcello Vellucci) che ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Latina, alla Corte dei Conti e all’Autorità Nazionale Anticorruzione sulla vicenda dello Sprar.

E i due consiglieri aggiungono: «Non c’è niente da dire quando la gestione di questa emergenza avviene in modo rispettoso delle normative, che sono state precisate e ribadite più volte dall’Autorità Nazionale Anticorruzione».