“Miniera culturale”. È questo il nome del progetto studiato dall’Ente scuola edile di Latina - comitato paritetico territoriale - e al centro di un protocollo d’intesa da firmare con il Comune di Priverno per realizzare un nuovo cantiere scuola nella cittadina lepina.

In particolare, insieme al sindaco Anna Maria Bilancia, si sono riuniti l’assessore alle Attività produttive Enrica Onorati, il consigliere Giuseppe De Marchis, il delegato ai Servizi sociali Antonio Ines, il direttore dell’Esel Baldovino Verrengia, il vice presidente Salvatore Pastore e il docente pratico Aniello Di Ruocco.

«Miniera culturale - spiegano i promotori del progetto - nasce dall’iniziativa dell’Esel Cpt di realizzare nuovi modelli di formazione integrata per lo sviluppo occupazionale». Il Comune di Priverno sarà capofila e promotore di un’apertura verso gli amministratori dei paesi limitrofi, mettendo anche a disposizione i locali dell’ex Mattatoio di piazzale Metabo, «che potrebbe beneficiare - spiegano ancora i promotori - dei lavori di riqualificazione e consolidamento necessari attraverso il cantiere formativo previsto dal progetto».

«Noi stiamo costruendo un sogno, che speriamo diventi realtà, - ha affermato il vice presidente dell’Esel, Salvatore Pastore - Guardiamo al futuro dei nostri territori puntando alla salvaguardia dei valori architettonici, delle eccellenze della produzione agroalimentare e degli antichi mestieri».