Con propria Ordinanza del 17 novembre 2016, valutata la presenza di pericolo in merito allo stato di aggravamento di dissesto statico delle torrette lungo le mura medievali, incombenti sulla strada di collegamento tra via Circonvallazione Nord e largo Paolina, il sindaco di Priverno, Anna Maria Bilancia, stabilì il posizionamento di idonee barriere per interdire il transito veicolare. Contestualmente, ordinò alla proprietaria dell’immobile di provvedere entro 30 giorni dalla notifica dell’ordinanza a trasmettere una perizia tecnica dettagliata al fine di accertare la staticità delle due torrette, indicare gli interventi eventualmente da fare nell’immediato e la cronologia di tutte le opere da eseguire. Il 21 dicembre successivo, l’architetto di fiducia della proprietaria trasmise una perizia tecnica sullo stato di conservazione e staticità dei due immobili. Ma, a oggi, la situazione è rimasta immutata e il trascorrere di ulteriore tempo potrebbe aggravare una situazione già di per sé abbastanza precaria. Di qui, la decisione del sindaco privernate di sottolineare la necessità e l’urgenza di un intervento di merito. Perciò, ieri, ha emesso una nuova ordinanza nei confronti della proprietaria di provvedere entro 15 giorni dal ricevimento del provvedimento ad attivare un primo intervento, eseguendo tutti i lavori necessari per riportare in sicurezza gli immobili in questione per consentire la riapertura del traffico veicolare. L’intervento - ha sottolineato il sindaco - dovrà essere eseguito come indicato nell’apposita perizia e sotto la direzione e sorveglianza del tecnico incaricato dalla proprietaria, a seguito delle verifiche ed indagini nei luoghi e concordato con il servizio tecnico comunale. Successivamente, però, come indicato in perizia, è prevista l’esecuzione dell’intero intervento, dopo aver definito il progetto ed ottenuto da parte delle amministrazioni competenti, le autorizzazione necessarie. Insomma, bisogna agire. E pure in fretta. Considerato lo stato di pericolo delle torrette, soprattutto la seconda, e la chiusura della strada comunale per Porta Paolina.