Da Fossanova a Carpineto Romano, passando per il centro di Priverno ma anche attraverso Maenza, Cori, Sonnino e Roccasecca dei Volsci.

È questo l’ipotetico itinerario che congiunge i sei Comuni citati, i quali - insieme alla Compagnia dei Lepini - hanno presentato un progetto alla Regione Lazio al fine di ottenere un finanziamento di 50mila euro per potenziare i flussi turistici.

L’idea è stata chiamata “Antichi Borghi lepini sulla via Francigena del Sud: storia, arte, cultura, enogastronomia e natura nei primi 100 chilometri da Roma a Fossanova” e prevede un cofinanziamento da parte della Compagnia dei Lepini (3.000 euro) e del Comune di Priverno (2.000 euro), scelto come ente capofila del raggruppamento dei Comuni.

In particolare, gli enti coinvolti intendono promuovere un’operazione strategica di marketing che vada inizialmente a mappare le emergenze storiche, artistiche e naturalistiche, ma anche i servizi al turista e le produzioni enogastronomiche. Dopodiché, si provederà a ideare pannelli informativi e illustrativi - sia in italiano che in inglese - dei borghi lepini coinvolti; altro step riguarderà la realizzazione di audioguide turistiche bilingue e di opuscoli promozionali delle manifestazioni, degli eventi e dei percorsi tematici (sia in formato cartaceo che digitale).

La welcome area per i turisti sarà realizzata a Fossanova, nei pressi dell’Abbazia, dove verranno collocati pannelli illustrativi, materiale multimediale e segnaletica turistica; in più, sarà predisposta una attività di formazione per il customer relationship management.

Ultimi tre step, infine, riguarderanno gli interventi di miglioramento funzionale delle aree ricettive dei monti Lepini, la realizzazione di una campagna di web marketing (sia tramite delle e-mail che attraverso i social media) e l’organizzazione di un incontro pubblico durante il quale sarà stipulato un accordo di cooperazione istituzionale tra i Comuni coinvolti nel progetto e quelli del litorale sud del Lazio.