Ancora una rapina ai danni del discount Eurospin di Ceriara a Priverno. Erano da poco passate le 19.30 di ieri, 23 marzo 2017, e all’interno dell’esercizio commerciale c’era ancora qualche cliente. Improvvisamente, all’interno del discount hanno fatto irruzione due giovani con il volto travisato da un cappuccio e in mano un cacciavite, una piccola accetta e un coltello. Hanno puntato la cassa aperta, dove c’era una commessa. Il solito rituale: «Questa è una rapina. Dateci i soldi». Un cliente, che si trovava in prossimità della cassa, ha lanciato una bottiglia di whisky, una scatola contenente succhi di frutta e altri generi alimentari per allontanarli dalla commessa. I due hanno arraffato i soldi presenti nel registratore della cassa aperta e poi hanno forzato anche il registratore della seconda cassa, prendendo i contanti ancora non ritirati. In tutto si parla di una cifra probabilmente superiore ai duemila euro. Arraffato il denaro, i due si sono dati alla fuga a bordo di una Fiat Uno rossa targata Frosinone. A tutta velocità hanno raggiunto la piccola Chiesa della Madonna di Mezzagosto. Lì vicino hanno abbandonato la Uno e sono saliti a bordo di un’altra macchina.

Nel discount sono arrivati i carabinieri di Roccagorga e di Priverno, coordinati dal luogotenente Antonio Calabresi. Mentre i primi effettuavano i rilievi del caso, i militari privernati facevano lo stesso percorso dei rapinatori, riuscendo, dopo qualche minuto, a ritrovare l’auto usata per la rapina.