Nessuna evidente criticità in materia di corruzione nel Comune di Sabaudia. Questo quanto relazionato dal responsabile dell’anticorruzione (ossia il segretario comunale) nella relazione annuale prevista da legge e che è stata redatta nei giorni scorsi. A Sabaudia, come si legge nel documento, il monitoraggio è stato effettuato con controlli su atti che sono stati selezionati attraverso un controllo di campionamento nell’ambito del controllo successivo di regolarità amministrativa. Dagli atti d’ufficio, come anticipato, non sono emerse criticità rilevanti, ma cinque documenti hanno presentato irregolarità tali da richiedere interventi correttivi. Ciò non significa che però non si siano registrati altri problemi, soprattutto in materia di Trasparenza. «Da notizie assunte dal responsabile della Trasparenza, il sistema informatico dell’ente – si legge nella relazione – andrebbe completamente progettato al fine di corrispondere alle numerose esigenze informative in materia di Trasparenza. Con l’attuale livello informatico, si riesce comunque a garantire un sufficiente livello di adempimento agli obblighi di Trasparenza. Per il futuro, si rende necessario rimediare ad alcune carenze informative di alcune sottosezioni di amministrazione trasparente», ossia la sezione accessibile dal sito istituzionale del Comune. Tra le altre criticità, il fatto che le misure previste dal piano per la prevenzione della corruzione si aggiungono alle attività ordinarie. «La materia – scrive il responsabile – è estremamente complessa e a volte viene vissuta come un ulteriore appesantimento della macchina amministrativa». Nonostante ciò, «tutto il personale – conclude – ha dimostrato disponibilità nell’applicazione del Piano. Pertanto non si può parlare di veri e propri ostacoli all’azione del responsabile della prevenzione della corruzione».