Via libera della Asl di Latina alla corresponsione del "Premio Covid" al personale dipendente che ne ha diritto. Il direttore generale Giorgio Casati, dopo l'accordo tra la Regione Lazio e le organizzazioni sindacali ratificato ufficialmente l'11 aprile scorso, ha infatti deliberato di elargire la somma complessiva di 928.940 euro così come risulta dagli elaborati contabili agli atti della UOC Personale.

Il premio, come noto, è di fatto un riconoscimento per l'eccezionale, straordinaria e non prevedibile attività svolta dai dipendenti del Servizio sanitario regionale nel periodo dell'emergenza dovuta al Covid-19. Già annunciati 1.500 euro per il personale universitario e 5.000 euro per il personale Co.Co.Co.