È stata spostata al 9 settembre l'entrata in vigore dell'ordinanza che disponeva il divieto di transito dei camion e tir con un carico superiore alle 24 tonnellate sul tratto di Flacca che attraversa la città di Formia. La decisione è stata assunta questa mattina nel corso di un incontro in Prefettura alla presenza del sindaco Paola Villa, dei tecnici comunali e dell'Anas.

Un periodo di tempo necessario a fare delle prove di carico sul viadotto della Litoranea, per valutare al meglio la gravità del rischio esistente su quel cavalcavia. A chiedere delle deroghe e rinvii dell'entrata in vigore dell'ordinanza, fissata a lunedì 31 agosto, erano stati gli autotrasportatori e le aziende del sud pontino, preoccupate per le conseguenze economiche che potrebbero derivare dal blocco del transito dei tir.