Iniziano a delinearsi le intenzioni della Giunta a Cinque Stelle sulle politiche legate agli spostamenti delle scuole dell'Infanzia. Dopo la scelta di allestire l'ala vuota della media "Andrea Sacchi" - in via Canducci - per questo servizio, ora è stato approvato lo studio di fattibilità per ristrutturare gli spazi interni dell'asilo nido "Il Germoglio" - che si trova in via Togliatti, nel quartiere di Santa Barbara - e dare vita a un altro plesso per l'Infanzia, con tre aule che potranno ospitare 57 bambini dai tre ai sei anni.
Il progetto - che dovrebbe costare 118mila euro - vedrà una riorganizzazione degli spazi interni, con demolizione di alcune chiusure verticali realizzate in alluminio e vetro e costruzione di nuove chiusure a delimitazione dell'asilo nido e del plesso dell'Infanzia, ma anche utili a realizzare i servizi igienici e il refettorio per la Materna. I bagni, nello specifico, saranno divisi per sesso e sarà costruito un servizio igienico per adulti, utile anche per utenti diversamente abili.
Per quanto concerne l'asilo nido, sarà garantito il servizio per 48 utenti, divisi in lattanti (12), semi divezzi (14) e divezzi (16); in tutto, lavoreranno sei operatrici. Per meglio ottimizzare gli spazi, saranno demolite alcune tramezzature, eliminati servizi igienici vetusti e riorganizzati gli spazi così da individuare, per ogni ciclo, le aree per attività motoria, refezione, riposo e spogliatoio. Chiaramente, resteranno allestiti gli ambienti per il personale, l'ambulatorio pediatrico, la cucina, il locale lavanderia e alcuni ripostigli.