Sembra essere veramente arrivato agli sgoccioli, a Velletri, l'iter per la costruzione della nuova Zona Artigianale di località Acquavivola.
Dopo aver dato il via agli espropri, infatti, il Comune ha deciso di indire una gara a procedura negoziata per affidare la progettazione esecutiva del Piano per gli insediamenti produttivi, connessa al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e alla successiva direzione dei lavori. Il tutto, per un importo di 95.572,04 euro, chiaramente soggetto a ribasso in sede di offerta.
Vale la pena ricordare, in questa sede, che la nuova Zona Artigianale ha una storia più che decennale: la svolta è arrivata nei mesi scorsi, quando la Regione Lazio ha finalmente concesso un finanziamento, che consentirà di eseguire dei lavori aventi un costo stimato di 1.446.349 euro - Iva esclusa -, a cui vanno aggiunti i 57.304 euro per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso.
Quali saranno, dunque, le competenze specifiche che dovrà mettere in campo chi si aggiudicherà la gara appena indetta? Il professionista esterno dovrà garantire la progettazione esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, comprensiva delle relazioni specialistiche. Questi incarichi saranno retribuiti con 48.281,92 euro, che - come accennato poco sopra - sono soggetti a ribasso in sede di gara.
Stesso discorso per gli altri 47.290,12 euro, che andranno a coprire le spese per la direzione dei lavori, la contabilità e la misura, l'assistenza giornaliera in cantiere e l'assistenza al collaudo.
Una volta ottenuto l'incarico - dunque al termine delle procedure di gara - il professionista esterno dovrà consegnare il progetto esecutivo al Comune "entro 35 giorni naturali e consecutivi dalla ricezione della comunicazione scritta della stazione appaltante (il municipio, ndr), che disporrà l'inizio dell'attività di redazione, fatto salvo il ribasso offerto per la prestazione in fase di gara".
Chiaramente, adesso dovranno partire le lettere d'invito ai vari professionisti selezionati dal Comune per la procedura ristretta e si dovrà attendere la conclusione della gara per poi procedere all'affidamento dell'incarico.