Il Comune di Fondi "blinda" il suo gioiello più importante, il castello Caetani. Per metterlo in sicurezza da azioni vandaliche o, peggio ancora, incursioni dei ladri, l'ente ha disposto l'installazione di un sistema di videosorveglianza che tenga d'occhio l'edificio storico giorno e notte. Come precisato nel provvedimento licenziato dal dirigente del settore Turismo e Servizi culturali, il dottor Giuseppe Acquaro, l'intervento si rende necessario anche perché il castello Caetani oltre a ospitare la sede del museo comunale è anche una sala espositiva per mostre artistiche e location per convegni. I reperti archeologici e le opere custodite all'interno hanno un valore inestimabile e - prosegue il dirigente - devono essere protetti con un sistema di videosorveglianza efficiente ed efficace. A seguito di una ricognizione è emerso invece che gli impianti presenti attualmente sono obsoleti. Occorre quindi eseguire un intervento di manutenzione e installare nuove apparecchiature. Dei lavori si occuperà una ditta locale per una spesa che sfiora i 3mila euro. Non molto se si tiene conto del beneficio che si ottiene in cambio.