Nuovo decoro e maggiori servizi. Sono questi i due capisaldi del progetto che la Giunta comunale di Pomezia ha approvato per la riqualificazione del punto di approdo per le barche da pesca, da tempo immemore presente lungo la spiaggia di Torvajanica, in corrispondenza dell'accesso al mare di viale Spagna. Nello specifico, l'amministrazione Fucci punta a partecipare al bando pubblico volto ad accedere al Fondo europeo per la pesca, chiedendo un finanziamento da 300mila euro. «Le opere proposte - ha affermato l'assessore Riccardo Borghesi - sono volte a recuperare, valorizzare e riqualificare strutture e aree di interesse comune. Si tratta del primo passo di un sistema programmatico di interventi, volto a promuovere e incrementare una pesca sostenibile, migliorando e integrando le varie infrastrutture esistenti». Cosa prevede, in estrema sintesi, il progetto licenziato dalla Giunta? È presto detto. Il Comune punta al rifacimento della recinzione in legno ma anche alla realizzazione della pavimentazione dell'area di sosta dei pescatori. Dopodiché si penserà al miglioramento del sistema raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, al recupero del muro esistente e alla realizzazione di piattaforme per il deposito di attrezzature e aree di lavoro, oltre che di due tettoie. L'altro aspetto del progetto prevede la creazione del punto di allaccio elettrico e idrico, ma anche la pulizia e la rimozione degli elementi di intralcio alle attività del riparo di pesca. Infine, sono previsti la movimentazione della sabbia ed eliminazione dei dislivelli interni all'area, l'acquisto di dotazioni e arredi e l'installazione di sbarre per impedire l'accesso di mezzi non autorizzati sulla passeggiata a mare. «Lavoriamo per favorire, integrare, promuovere e potenziare la pesca sostenibile, recuperando e organizzando un riparo situato al centro della costa pometina» ha affermato, nelle scorse ore, il sindaco Fabio Fucci.