Cinque anni in riva al mare con gli amici a quattro zampe. Festa ieri mattina in spiaggia per l'inaugurazione della «saBau beach» un progetto ormai ben collaudato che di anno in anno viene portato avanti dai volontari dell'associazione Mondocane. Quella di Sabadia è molto diversa dalle altre spiagge per cani e non soltanto per la fortuna di essere stata realizzata su un litorale che ricade interamente in un parco nazionale. Il servizio è gestito da volontari a titolo gratuito. Eppure i servizi per cani e padroni ci sono tutti, partendo dai punti per l'acqua. La pulizia dell'arenile è continua un lavoro che i volontari svolgono in maniera particolarmente accurata anche per evitare facili attacchi, spesso strumentali che nel tempo non sono mancati. A ripagarli c'è però il riscontro positivo di chi frequenta la spiaggia. Basti pensare che solo lo scorso anno sono stati registrati 2mila cani, un passaggio questo che viene fatto una sola volta quindi si tratta di 2mila presenze effettive. «Ci chiamano persino dall'Olanda - commenta Serena per l'associazione - molte persone prenotano e scelgono Sabaudia come meta per le vacanze perchè poi sanno dove portare il cane. Duemila animali equivalgono a circa 10mila presenze perchè spesso a spostarsi sono le famiglie. Noi pensiamo che campagne importanti come quelle contro l'abbandono dei cani debbano essere affiancate dai servizi. Qui ci sono delle regole da seguire che vanno dall'obbligatorietà dell'iscrizione all'anagrafe canina, ai vaccini. Però complessivamente quello che cerchiamo di trasmettere è l'amore per questi straordinari animali disposti a dare la vita per i padroni. Una priorità per noi è la manutenzione. Anche se dalla spiaggia rimuoviamo principalmente mozziconi di sigaretta e rifiuti che nulla hanno a che vedere con i cani». Sul posto anche le guardie zoofile Norsaa che monitorando la spiaggia hanno accertato che tutto fosse in ordine.