Anche a Pomezia, molto presto, arriverà la nuova carta d'identità elettronica. Il sindaco Fabio Fucci, infatti, ha spiegato che la città rientra nei 350 Comuni italiani individuati dal ministero per arrivare alla copertura del 50% della popolazione nazionale, con le persone che, gradualmente, abbandoneranno quella cartacea.

Chiaramente, i costi saranno diversi rispetto al passato: a fronte dei 5,42 euro per la cartacea, la carta elettronica costerà 22,21 euro per la prima emissione o per il rinnovo a scadenza; invece, a fronte dei 10,58 euro della cartacea, quella elettronica costerà 27,37 euro per il duplicato in caso di furto, smarrimento, deterioramento o rettifica dei dati.
In più, dal Comune hanno spiegato che Pomezia aderisce al Progetto "Carta d'identità-Donazione Organi", già attivo in molti territori e che consente la raccolta e l'inserimento delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta d'identità.

«Un progetto che mira a incrementare il numero delle dichiarazioni di volontà di donazione degli organi e dei tessuti - ha specificato Fucci - Si tratta di un atto di grande civiltà che consente, grazie ai progressi della medicina in materia di trapianti, di curare chi è malato e salvare vite umane. Con questo progetto, che permette di unire la banca dati del Comune con quella del Centro Nazionale Trapianti e delle sue diramazioni regionali, garantiamo la libera scelta di ogni cittadino maggiorenne puntando a potenziare il bacino dei soggetti potenzialmente donatori».