Un incontro a tratti serrato, ma che in qualche modo ha tolto i veli su un problema ormai sfociato nell'emergenza, quello tenutosi ieri mattina nel quartiere di Crocemoschitto, tra il sindaco Sergio Di Raimo e i residenti, da dieci giorni ormai con i rubinetti a corto di acqua. La ventilata ipotesi di inscenare una simbolica protesta con un blocco stradale parziale è stata scongiurata proprio con la presenza del primo cittadino, che prima ha ascoltato tutte le rimostranze dei residenti, poi ha spiegato come l'amministrazione si è mossa in questi giorni di emergenza e come intende muoversi per fronteggiarla ulteriormente. Il sindaco ha spiegato di aver allertato diverse volte Acqualatina e ha confermato che avrebbe interessato anche il Prefetto su quanto sta accadendo a Crocemoschitto e non solo. La lettera, poi, è stata inviata intorno alle 12.30 (mentre l'incontro si era tenuto qualche ora prima) e tra le richieste c'è quella di un incontro urgente tra le parti in causa, Comune, gestore, Prefetto e, probabilmente, Azienda Sanitaria Locale. Nel frattempo si sono vagliate anche altre ipotesi, tra le quali quella di recuperare una vecchia condotta per permettere di usufruire del prezioso liquido. Prima dell'arrivo del sindaco e della ipotesi di protestare bloccando la strada che collega Sezze con Bassiano, un gruppo di residenti (55 in tutto) aveva firmato una lettera nella quale si chiedevano risposte immediate per fronteggiare il problema, protocollata ieri mattina intorno alle 11. Nella nota si fanno riferimenti alla Carta dei Servizi di Acqualatina, che nei paragrafi riguardanti la fornitura e gli eventuali disservizi inserisce anche i criteri che lo stesso gestore dovrebbe rispettare, ma che invece, stando a quanto sostengono i firmatari, non sarebbero stati rispettati. Il ripristino integrale del servizio è la soluzione, ma nel frattempo anche un potenziamento delle autobotti sarebbe auspicabile. Soluzioni che il sindaco si è impegnato a far attuare e che verranno discusse anche dai consiglieri comunali nella riunione della commissione Capigruppo convocata da Enzo Eramo per venerdì alle 11, nella quale saranno presenti anche tecnici di Acqualatina.