Le ore di cassa integrazione autorizzate alle aziende in crisi continuano a scendere, come conferma l'ultima rilevazione della Uil su luglio 2017 rispetto al mese di giugno che già aveva fatto emergere una flessione. Ed è un dato che si inserisce nel solco della mini ripresa anche se ha molteplici sfaccettature. «In effetti pur essendo ancora in una fase caratterizzata dall'incertezza, – sottolinea Luigi Garullo, segretario generale della Uil di Latina – , stiamo rilevando una forte diminuizione dell'utilizzo della cassa integrazione, infatti pur fra rilevanti oscillazioni nel corso dell'anno, si conferma il trend di discesa anche nel medio periodo». Per quanto riguarda il mese di luglio 2017 i dati elaborati nel settimo rapporto UIL 2017 sull'utilizzo della cassa integrazione relativamente alla provincia di Latina, evidenziano un decremento pari a -70,4% delle ore complessivamente autorizzate rispetto al mese di giugno 2017. Infatti le ore di cig autorizzate nel mese di luglio 2017 sono state pari a 66.784, contro le 225.553 del mese di giugno 2017. «Anche il trend dei primi 7 mesi del 2017, rispetto ai primi 7 mesi del 2016 – continua Garullo – confermano la discesa strutturale della CIG, infatti nei primi 7 mesi 2017 sono state autorizzate complessivamente 642.014 ore di Cig, contro le 1.368.229 di ore autorizzate nello stesso periodo del 2016, facendo registrare un -53,1%. Nello specifico, sempre nei primi 7 mesi del 2017, è aumenta soprattutto la Cig ordinaria con 448.236 ore autorizzate (+33,3%), contro le 336.236 ore dei primi 7 mesi dello scorso anno, mentre diminuiscono la CIG straordinaria (-81,1% con 135.080 ore autorizzate nei primi 7 mesi 2017 contro le 715.616 dei primi 7 mesi 2016), diminuisce anche la CIG in deroga ( -81,4%) con 58.698 ore autorizzate nei primi 7 mesi 2017, contro le 316.377 ore dei primi 7 mesi del 2016».