Un viaggio immaginario alla ricerca delle bellezze del territorio nord pontino e alla scoperta delle identità nascoste dei territori di Aprilia, Cisterna, Cori, Sermoneta e Latina. Questo il tema del docufilm interamente girato dai ragazzi dell'Istituto Comprensivo Giacomo Matteotti in collaborazione con l'Istituto Comprensivo Zona Leda, che verrà proiettato il 2 maggio in aula consiliare in occasione del Terzo Memorial dedicato ad Andrea Di Gioia, il giovane musicista di Aprilia morto a soli 15 anni in seguito ad un incidente stradale. Un progetto patrocinato dalle cinque città pontine protagoniste del corto inserito nel progetto vincitore del bando del Miur per il piano triennale delle arti. Un importante successo presentato ieri in conferenza stampa, alla presenza del sindaco Terra, dell'assessore alla cultura Martino, della dirigente scolastica dell'Istituto Zona Leda di Aprilia Ersilia Buonocore, della dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo Matteotti di Aprilia Raffaella Fedele, oltre che del corpo docente che ha curato gli aspetti pratici dell'elaborazione artistica. Ad arricchire il docufilm, musiche originali e medley di canti popolari dei tempi della bonifica, un lavoro corale che ha richiesto una stretta collaborazione tra l'Orchestra Matteotti, il conservatorio di musica Respighi, il liceo musicale Manzoni di Latina e l'associazione Kammermusik. "Vogliamo recuperare la storia, una identità del nord pontino - ha spiegato uno dei curatori del progetto, il docente di musica dell'Istituto, Riccardo Toffoli - che spesso non è stata valorizzata. Il lavoro realizzato dai ragazzi verrà proiettato in occasione del terzo memorial Di Gioia".
"In molte occasioni abbiamo provato a far rete con i comuni limitrofi - ha detto il sindaco - ma spesso abbiamo incontrato difficoltà, soprattutto nelle questioni culturali, anche per questo il plauso va a tutti coloro che hanno collaborato al progetto. Da parte nostra abbiamo voluto valorizzare con il Festival delle orchestre pontine, dedicato ad Andrea Di Gioia e che si terrà dal 2 al 4 maggio, non solo la città di Aprilia ma le realtà musicali della provincia". "Ci sono tantissime bellezze e pezzi di storia - ha aggiunto l'assessore Martino - che i cittadini non conoscono. Proprie nelle scuole invece viene veicolata una conoscenza del territorio e un fermento che ci incoraggia e inorgoglisce".