Sarà un question time davvero interessante il prossimo, forse l’ultimo della consiliatura di Andrea Campoli. Tra il più attivi nel presentare interrogazioni il consigliere Roberto Reginaldi che, oltre ad aver firmato insieme ai suoi colleghi l’interrogazione che chiede all’ente di spiegare gli incarichi a professionisti, ne ha presentate ulteriori quattro. La prima riguarda la situazione del depuratore, opera che sarebbe già dovuta essere inaugurata e che invece paga diversi ritardi soprattutto nell’erogazione dei soldi da parte della Regione. Un altro tema caldo trattato dal consigliere riguarda la situazione della raccolta differenziata. Implementato il servizio anche in alcune aree dello Scalo, Reginaldi fa notare come via degli Archi di San Lidano abbia pagato ancora un prezzo in termini di sicurezza ambientale.

Il consigliere, però, non si ferma a due interrogazioni, presentandone altrettante. La prima concerne la questione della ludopatia, il cui regolamento fu approvato all’unanimità dal Consiglio, ma che secondo Reginaldi non è mai stato fatto rispettare. L’ultima riguarda la situazione di via Sicilia, nelle scorse settimane teatro di un incidente stradale mortale, per la quale si chiedono interventi immediati da parte dell’ente.