Continua a tenere banco, a Sezze, la questione legata alla gestione dei richiedenti asilo politico.

Sui migranti, argomento di conversazione di un Consiglio comunale ad hoc chiesto e ottenuto dalle minoranze dopo che un gruppo di eritrei era stato spostato da una struttura di Sonnino a un’altra di Sezze scalo, si era deciso di far intervenire la commissione Trasparenza presieduta dal consigliere Roberto Reginaldi, con l’obiettivo di raccogliere tutte le domande, sottoporle agli uffici comunali competenti ed, eventualmente, tornare a parlarne in Consiglio per un confronto.

Le prime riunioni erano andate deserte, poi la commissione era riuscita a riunirsi e a trattare un tema particolarmente delicato in questo momento storico.

In quella sede era emersa la necessità di reperire documenti che dovevano essere consegnati entro il 15 febbraio, ma dagli uffici di polizia locale e Servizi sociali non è arrivato alcun dato.

Questa situazione, nella mattinata di mercoledì, ha portato il presidente della commissione consiliare Trasparenza a fornire un’ulteriore settimana agli uffici per produrre i documenti.