Torna questa sera alle 21 l’appuntamento con “La Cammellata”, commedia in dialetto terracinese messa in scena dalla compagnia teatrale “La turretta” di Terracina. Il sipario si aprirà nella sala Dante Alighieri della chiesa del Santissimo Salvatore: in scena più di dieci attori sotto la direzione del direttore della Compagnia, Pietro Locatelli. La commedia è una rivisitazione in chiave brillante e ironica, ma nei limiti e nel rispetto che la sacralità dell’argomento impongono, del lungo viaggio dei Re Magi verso Betlemme. Una cronaca intrisa di incontri insoliti e vicissitudini in cui i tre “scapestrati” protagonisti si trovano ad affrontare situazioni ed incomprensioni che nulla hanno a che fare con l’episodio narrato nel Vangelo secondo Matteo, fino alla fine del loro vagabondare che li porterà, seguendo la stella cometa, alla capanna della Natività. Una pièce brillante ed educata, come è nello stile della compagnia teatrale che da anni raccoglie successi sul territorio. Tutto nasce e si realizza “in casa”, a partire dai testi scritti da Pietro Locatelli che cura anche la regia, alle scene che ricostruiscono fedelmente angoli e ambienti di Terracina alta, ideate e materialmente costruite dallo stesso Locatelli, ai costumi e accessori realizzati nei minimi dettagli dalle mani di Maria Locatelli. L’appuntamento è per questa sera, 7 gennaio, alle 21 nella sala Dante Alighieri della chiesa del Santissimo Salvatore in via Roma.