I residenti pensavano che, per essersi “scomodato” a incontrare i cittadini, il sindaco Nicola Procaccini avrebbe tenuto fede alle promesse. E invece, attacca il comitato di quartiere Arene, a due mesi da quel confronto non è stato fatto nulla. Non solo: il primo cittadino è sparito, non ha neppure risposto a una lettera di sollecito inviata ai suoi uffici a metà dicembre. Il comitato è inferocito: «Ad oggi l’unica risposta stata è il silenzio. Ci sentiamo abbandonati come residenti di un quartiere in cui le tasse si pagano tanto quanto in via Roma e viale della Vittoria senza avere in cambio gli stessi servizi». I residenti parlano di pulizia delle strade, segnaletica, restyling dei marciapiedi. Tutte criticità esposte al sindaco nell’incontro del 4 novembre scorso, data in cui Procaccini si impegnò pubblicamente a intervenire salvo poi dimenticare le promesse fatte. «Eppure raccogliemmo 500 firme per sensibilizzare l’amministrazione comunale» commenta il comitato. Evidentemente non è bastato. Anche per questo i residenti si sentono cittadini di serie B.