Quindici minuti, non di più. In tre si sono infilati nella casa di un imprenditore del posto passando da una finestra aperta, si sono trovati davanti una donna che stava facendo pulizie nell’abitazione. L’hanno immobilizzata e legata col nastro adesivo. Poi, senza fare troppi danni, hanno portato via soldi e gioielli e si sono dati alla fuga. Nessuno sembra aver visto o sentito nulla. La colf, vittima della rapina in casa, è riuscita a lanciare l’allarme soltanto alcuni minuti dopo quando è riuscita a liberarsi e chiamare i carabinieri. Il colpo lampo si è consumato ieri mattina alle dieci in via Luigi Einaudi, traversa privata del lungomare Circe a pochi metri da piazzale Aldo Moro. In via Einaudi non ci sono telecamere e i vicini di casa, ascoltati dagli investigatori, non avrebbero visto o sentito nulla di strano. I carabinieri del nucleo operativo hanno lavorato a lungo sia nell’appartamento che all’esterno dell’abitazione a caccia di eventuali indizi. 

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (28 gennaio 2017)