Poco più di 33 milioni di euro in tre anni per cambiare il volto di interi quartieri, realizzare grandi opere e rifare strade. Ma il grosso degli interventi è legato alle entrate che hanno destinazione vincolata e sul cui arrivo restano dubbi. Così come sul fatto che giungano puntuali. Nel piano triennale delle opere pubbliche approvato dalla giunta del sindaco Nicola Procaccini la voce delle entrate vincolate rappresenta la fetta più grossa della torta: 22 milioni e mezzo. I fondi certi, quelli stanziati dal bilancio comunale, sfiorano i 9 milioni. A queste somme va ad aggiungersi il milione e mezzo dei mutui da contrarre, tutti nel 2017. 
Fatte le opportune premesse, il piano elaborato dagli uffici comunali e supportato da montagne di carte, tavole e progetti, conta la bellezza di 45 interventi dall’importo che varia dai 50mila euro per il restauro della chiesa del Santissimo Salvatore ai tre milioni netti per la messa in sicurezza di Monte Cucca. 

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (5 febbraio 2017)