Accedere ai fondi europei per migliorare la propria attività agricola, che sia un’azienda o una cooperativa. Questo l’obiettivo dell’incontro organizzato dai consiglieri comunali di maggioranza Andrea Lauretti e Anna Maria Speranza insieme all’assessore alle Attività produttive Gianni Percoco per il 15 febbraio. Appuntamento alle 16.30 alla sala Valadier, per ascoltare alcuni tecnici e funzionari regionali su come funziona l’accesso ai fondi europei erogati attraverso il Piano operativo regionale.

Un confronto diretto con gli addetti ai lavori della direzione Agricoltura della Pisana è stato chiesto direttamente dal sindaco Procaccini. Agricoltori, titolari di piccole e grandi aziende, presidenti di cooperative, ma anche agronomi, agrotecnici, geometri e ingegneri sono invitati, poiché per definire alcune pratiche per l’accesso ai fondi vengono richiesti progetti accurati. Si calcoli soltanto che il Por-Fesrt 2014-2020 hanno una dotazione di circa 913 milioni di euro, divisi in cinque assi tra ricerca, innovazione, digitale, competitività, sostenibilità energetica e mobilità, rischio idrogeologico e assistenza tecnica. Sarà dunque fondamentale per gli agricoltori capire cosa si può fare con quei fondi e cosa si deve fare per ottenerli. Interverranno il dirigente dell’area decentrata Agricoltura Massimo Luciani, e ancora Giovanni Maselli e Giovanni Acquino, per illustrare gli inteventi previsti e le misure specifiche sugli investimenti per migliorare le aziende: acquisti di macchine, attrezzature, uso del fotovoltaico. Un’occasione unica a suo modo per comprendere appieno come funziona la macchina dei fondi Ue, che può dare una grande boccata d’ossigeno a quelle imprese che hanno necessità di innovarsi e di migliorarsi.