Si riunirà oggi la commissione che dovrà decidere della fattibilità dell’unica proposta arrivata per avere in concessione Torre degli Acso e palazzo Tescola, da adibire a sedi per la formazione. Scaduti i termini dell’avviso pubblico diramato dopo la proposta dell’Ismef, l’istituto di scuola nautica che vorrebbe, appunto, avviare attività di formazione negli edifici storici, proprio l’Ismef è l’unico offerente. Il progetto dovrà ora essere valutato. A farlo, la commissione nominata dal Comune che, anche in questo caso come per il bando per la gestione del polo museale, non potrà essere formata interamente da personale interno, così come disposto dall'Anac e perché non adeguato professionalmente.

Sono stati dunque nominati l’ingegner Massimo Monacelli del Comune di Itri e la dottoressa Anna Maria Verardo del Comune di Sabaudia. Loro, insieme al presidente di commissione, il dirigente Giancarlo De Simone, e la segretaria verbalizzante Teresa Cannistraci, dovranno valutare se la proposta dell’Ismef. Che, sulla falsariga di quanto già fatto a Minturno, prevede di tenere corsi di formazione sulla nautica, usufruendo dei locali ma garantendo la manutenzione ordinaria e straordinaria senza nulla pretendere dal Comune. Una decisione, quella della giunta Procaccini, che non è piaciuta al Pd e alle associazioni locali, che hanno chiesto verifiche di fattibilità a Regione e Ministero.