Dando seguito all’ordinanza dello scorso 9 febbraio, il Comune di Terracina procede alla rimozione degli impianti pubblicitari abusivi, divenuti simbolo di degrado e illegalità. L’assessore ai Lavori Pubblici Luca Caringi annuncia che “finalmente si procederà con la rimozione di quegli impianti pubblicitari dichiarati abusivi, operazione che restituirà decoro al paesaggio urbano deturpato e ripristinerà la legalità. L’opera di bonifica di queste strutture, resa possibile grazie al lungo e paziente lavoro di mappatura realizzato dagli Uffici Comunali e dalla Ica, comincerà con la rimozione immediata di circa 20 impianti abusivamente collocati sulla Via Appia, monumenti al degrado che, se possibile, feriscono ancora di più perché installati lungo la strada più nobile e antica del mondo. La loro presenza – prosegue l’assessore – rappresenta anche un serio pericolo per la circolazione veicolare e pedonale a cui bisognava ovviare con la messa in sicurezza delle strade e dei marciapiedi. Io e l’Amministrazione tutta abbiamo particolarmente a cuore il decoro della nostra città e ci amareggia molto non poter intervenire con la tempestività che vorremmo nelle situazioni di disagio. Abbiamo intrapreso – conclude Caringi - la strada del ripristino del decoro civico e della legalità dal quale non vogliamo e non possiamo tornare indietro”.