Adottare ogni iniziativa politico-amministrativa al fine di scongiurare la chiusura della scuola-caserma “Salvo D’Acquisto” dei carabinieri, adottando al contempo ogni strumento affinché si prosegua a utilizzare la struttura per i fini istituzionali in base ai quali è nata.

È questo, in estrema sintesi, l’impegno preso dal Consiglio comunale di Velletri, che ha votato favorevolmente un ordine del giorno proposto da alcuni consiglieri d’opposizione - Cerini, Di Luzio, Greci, Quaglia, D’Agapiti e Dal Borgo - e poi emendato dalla maggioranza.

In particolare, secondo l’assise civica la scuola sottufficiali dell’Arma potrebbe a breve chiudere per essere trasferita in altra città: per questo motivo, si è deciso di dare vita a questa iniziativa istituzionale, volta a non impoverire il tessuto sociale del centro castellano che, da anni, si gloria di avere nel proprio territorio un così importante servizio.