Un nuovo ordine del giorno che, confermando quello del 30 settembre dell’anno scorso, ribadisce il “no” di Lariano alla costruzione di un impianto di trattamento dei rifiuti - con annessa produzione di biogas - nella frazione del Colubro di Artena, distante poche centinaia di metri dal confine larianese.

È questo quanto deliberato all’unanimità dal Consiglio comunale del municipio collinare, dopo la presentazione di una mozione da parte della minoranza.

«Su tale questione - ha affermato, in aula, il sindaco Maurizio Caliciotti - è nostro dovere proseguire la strada già intrapresa, ribadendo ciò che abbiamo già affermato nel precedente ordine del giorno, cioè considerare contrario alla vocazione naturale del territorio un impianto del genere. Non possiamo entrare nello specifico delle relazioni tecniche: dobbiamo aver fiducia nelle istituzioni. Abbiamo il dovere di confermare con un nuovo ordine del giorno quanto già espresso in precedenza e inviarlo alla Regione Lazio e al Comune di Artena, chiedendo anche perché Lariano non sia stata invitata alla conferenza dei servizi».