Ai Campionati Italiani di canoa, disputati in questi giorni all'Idroscalo di Milano, le Fiamme Gialle portano a casa un bottino ricco di 13 titoli italiani, conquistati 10 con la squadra Senior e 3 con i ragazzi e le ragazze della Sezione Giovanile.

Nella prima giornata di gare, dedicata alla distanza dei 1000 metri, la squadra allenata dai Tecnici Scaduto, Facchin, Pacchiarini e Mastracci, ha conquistato 5 ori, un argento e 3 bronzi.

Ad aprire le danze, nella finale del K1 Senior, è stato il leader indiscusso della specialità Samuele Burgo.

Il siciliano naturalizzato Fiamme Gialle ha sbaragliato la concorrenza ed è salito sul gradino più alto di un podio tutto gialloverde. Infatti, secondo classificato si è piazzato Luca Beccaro e la medaglia di bronzo è andata a Mauro Crenna, entrambi atleti del Gruppo Nautico Fiamme Gialle.

Neanche il tempo di rifiatare che Samuele e Luca, insieme a Andrea Schera e Francesco Porcelli, quest'ultimo atleta della Sezione Giovanile gialloverde, hanno trionfato nella finale del K4 Under 23. Una gara emozionante che ha visto l'imbarcazione delle Fiamme Gialle lottare punta a punta con l'equipaggio dell'OCS Ottagoni Cremona per tutto il percorso. Sul traguardo la spuntava il K4 gialloverde per 0.93 centesimi.

Il terzo titolo della giornata è arrivato dall'inedito K2 Senior composto da Giulio Dressino e Mauro Crenna, quest'ultimo salito in barca con Giulio solamente pochi giorni fa per sostituire il convalescente Nicola Ripamonti. Una medaglia d'oro che sottolinea l'ottimo livello raggiunto dagli atleti allenati dal tecnico gialloverde Antonio Scaduto, capaci di "improvvisare" un equipaggio e andare a vincere il campionato italiano.

Continua il filotto di vittorie che dura da oltre 10 anni per il K4 Senior delle Fiamme Gialle. Con una gara senza storie Samuele Burgo, Luca Beccaro, Mauro Crenna e Matteo Torneo hanno conquistato la medaglia d'oro in solitaria.

La coppia Burgo e Beccaro, dopo poco più di 20 minuti, trionfava anche in K2 Under 23 portando a 5 il bottino delle Fiamme Gialle.

Nelle altre finali Under 23, Andrea Schera in K1 conquistava la medaglia di bronzo. Da segnalare le ottime prestazioni degli atleti della sezione giovanile.

Un'importante medaglia di bronzo è arrivata dal C2 Ragazzi di Kevin Campo e Lorenzo Mastracci che hanno riportato dopo oltre 10 anni, la "Canadese" Fiamme Gialle a disputare una finale ai Campionati Italiani.

Bene anche la promettente Giulia Grego, al primo anno nella categoria Junior, che si è piazzata in quarta posizione nella finale del K1 e in quarta in K2 con Rosa Carpita.

Infine, sesto posto per Lorenzo Vincenzi nel C1 Ragazzi e nono posto per il K2 di Costanza Cardarelli e Ginevra Lauretti.

Nella seconda giornata, quella dedicata ai 500 metri, il tesoretto gialloverde si è arricchito di altri 3 ori, 2 argenti e un bronzo.

A fare la voce grossa sono stati Mauro Crenna e il giovanissimo Andrea Schera che, prima in K2 Senior e successivamente in K4 Senior con Giulio Dressino e Matteo Torneo, hanno conquistato due splendidi titoli italiani.

Il terzo, forse il più bello perché inaspettato, è arrivato dal C2 Ragazzi di Kevin Campo e Lorenzo Mastracci, entrambi al primo anno nella categoria.

Da annotare nel conteggio delle medaglie l'argento di Samuele Burgo in K1 Senior e l'argento del K4 Under 23 di Andrea Schera, Samuele Burgo, Francesco Porcelli e Luca Beccaro, quest'ultimo non al 100% della condizione.

La sezione giovanile, oltre al titolo in C2, portava a casa anche la medaglia di bronzo nel K4 misto Ragazzi, uno specialità che ha visto gareggiare equipaggi composti da due uomini e due donne. Per le Fiamme Gialle il terzo posto è stato raggiunto da Costanza Cardarelli, Jacopo Lombardo, Ginevra Lauretti e Alessandro Nardoni.

Nelle altre gare della giornata, quarto posto per il K2 misto Junior di Giulia Grego e Alessio Lusuardi, quarto posto per Lorenzo Vincenzi e Irene Franzin in C2 misto Ragazzi e quinto posto per il C1 Ragazzi di Lorenzo Vincenzi.

Da sottolineare la partecipazione di Irene Franzin nel C1 Ragazzi femminile che segna un passo importante nella storia delle Fiamme Gialle. Con la gara di sabato scorso, Irene è la prima donna gialloverde a gareggiare nella specialità della "Canadese".

Nella terza giornata, dedicata ai velocisti dei 200 metri, sono arrivati altri 3 titoli italiani.

Questa volta a fare la parte dei leoni, sono gli atleti della Sezione Giovanile che hanno conquistato l'oro nel C2 Ragazzi con Kevin Campo e Lorenzo Mastracci, e l'oro nel K4 Junior composto da Rosa Carpita, Giulia Grego, Ginevra Lauretti e Costanza Cardarelli.

Il terzo titolo è stato vinto nel K1 Under 23 da uno strepitoso Samuele Burgo che, contro i favori del pronostico in quanto non puramente un velocista, sbaragliava la concorrenza e centra il suo quarto oro in tre giorni.

Nelle altre gare della giornata, bene i due C1 Ragazzi, quello femminile di Irene Franzin sesto classificato e quello maschile di Kevin Campo nono classificato.

Le gare di Milano si sono chiuse con il campionato italiano di Fondo sui 5000 metri. Anche sul percorso di endurance le Fiamme Gialle hanno lasciato il segno, conquistando 2 titoli Italiani con il K2 Under 23 di Samuele Burgo e Andrea Schera e il K2 Senior di Mauro Crenna e Giulio Dressino. Importanti medaglie sono arrivate dalla "canadese" con il C2 Ragazzi di Kevin Campo e Lorenzo Mastracci che conquistavano la medaglia d'argento, mentre due bronzi sono stati vinti da Lorenzo Vincenzi e Irene Franzin entrambi nel C1 Ragazzi. Nelle categorie maggiori, Matteo Torneo conquistava il bronzo in K1 Senior e il K4 Junior femminile di Giulia Grego, Rosa Carpita, Costanza Cardarelli e Ginevra Lauretti conquista la medaglia d'argento.