Sabaudia punta sui volontari alla terza prova di Coppa del Mondo in partenza il prossimo venerdì.

Una scelta che arriva da lontano, a supporto del Comitato Organizzatore e delle tante risorse messe in campo per lasciare un ricordo indelebile ai partecipanti. Un plotone di 270 persone, suddivise tra studenti e civili, coordinate dallo Human Resource Manager Gennaro Silvestri. Tanti i compiti per questo squadrone, suddiviso in gruppi e posizionato in tutti i ruoli chiave dell'evento.

Dall'accoglienza al parco barche, senza dimenticare pontili, zona d'arrivo, acqua e terra. Accanto ai 100 civili brillano 170 studenti del Liceo Scientifico e Istituto Tecnico "Giulio Cesare" di Sabaudia, il Liceo Scientifico "G.B. Grassi" di Latina e l'Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore "Teodosio Rossi" di Priverno. Un coinvolgimento possibile grazie all'intesa firmata tra Comitato Organizzatore e MIUR a dicembre 2019. Per tutti sono stati organizzati anche momenti formativi e di incontro, essenziali per acquisire il bagaglio di conoscenze necessario per operare all'interno di un grande evento.

Tutti i volontari saranno riconoscibili con delle divise ad hoc, nulla lasciato al caso per un evento che vuole entrare nella storia.