Titolo italiano e nuovo primato tricolore: arrivano dalle staffette le note liete per il nuoto pontino al campionato italiano primaverile in vasca lunga. La piscina di Riccione illumina la performance di Matteo Ciampi, l'atleta di Latina grande protagonista della 4x200 stile libero disputata nelle file dell'Esercito, capace di trascinare il quartetto (Stefano Ballo, Gabriele Detti e Stefano Burdisso gli altri frazionisti) verso una vittoria netta, ma anche e soprattutto al 7'10"49 conclusivo che permette di cancellare il precedente limite (7'12"22) fissato dallo stesso club tre anni fa. «Contenti della conferma del titolo ed anche di questo record, che fa capire quelle che sono le nostre potenzialità», ha commentato a fine gara lo stesso Ciampi, autore di una terza frazione nella quale il liberista pontino ha operato l'allungo decisivo per distanziare il team della Marina Militare (presente nella terza parte con il gaetano Alessandro Baffi, il quale aveva chiuso in precedenza al settimo posto la gara individuale del 100 dorso maschili), poi arrivato quarto alle spalle di Cc Aniene e Fiamme Oro. Altri spunti positivi sono arrivati dai giovani, con il quarto posto nella finale Junior dei 100 dorso maschili ad opera di Daniele Del Signore, in forza alla Rn Aprilia, capace di migliorare per due volte il primato personale (57"15 in batteria, 57"02 in finale), e di Davide Cancelliere, fondano del Cc Aniene, sceso a 58 secondi netti pur rimanendo fuori dalla finale. Nei 200 stile libero femminili ottava piazza per Rachele Ceracchi, il giorno prima vincitrice della 4x100 sl con il G.S. Carabinieri