Chi ben comincia, si sa, è a metà dell'opera. E allora ben venga, per Giulio Zeppieri, la vittoria di ieri in tre set (6/1 1/6 7/5 il punteggio finale maturato in due ore e 34" di gioco) nel primo turno al Salzburg Open su Fernando Verdasco, il 38enne spagnolo, ex numero 7 del ranking mondiale, oggi ancora desideroso di dire la sua soprattutto sulla terra battuta. Bisogna dire che Zeppieri la partita se l'è dovuta andare a prendere, tenendo botta nei momenti delicati, come quando nel tie break del terzo e decisivo test è andato sotto 4-3 con Verdasco, in quel momento, molto solido da fondo campo, prima di mettere insieme un parziale di 4-1 che, di fatto, gli consegnava il match, uno "scalpo", comunque, eccellente (lo spagnolo era entrato in tabellone grazie ad una wild card ed era testa di serie numero 8) utile ad andare avanti in questo appuntamento Atp Challenger Tour in terra austriaca.