Testa e cuore. Chissà quante volte ci siamo riempiti la bocca con queste parole, provando a raccontare la vittoria, magari contro pronostico, di questa o quella squadra.
Giulio Zeppieri, a ragion veduta dopo quanto fatto ieri sera in terra croata ad Umago, queste due parole ha finito per offrirle su di un piatto d'argento allo scriba di turno, pronto a farle di nuovo proprie per decantare le gesta tennistiche del 21enne del capoluogo, bravo a issarsi sino alle semifinali, partendo dalle qualificazioni, del "Plava Laguna Croatia Open Umag", appuntamento Atp 250 in corso di svolgimento sui campi in terra rossa di Umago.

Il tutto grazie alla vittoria in due set contro lo spagnolo Zapata Miralles (7/5 6/4 in un'ora e 42'), capace nel maggio scorso, partendo dalle qualificazioni, di arrivare sino agli ottavi di finale al Roland Garros, sconfitto da Zverev.