Nemmeno il tempo di posizionarsi al cancelletto di partenza e la nuova stagione agonistica in Coppa Europa, per la pontina Giulia Valleriani, promette scintille. Una predestinata, come direbbero quelli più bravi di noi, dello sci alpino femminile.
Sulle nevi di Ponte di Legno, teatro la terribile pista "Casola Nera", si sono svolte due gare di gigante femminile di Coppa Europa.
Al cancelletto di partenza mezza Coppa del Mondo, tanto per far capire di che livello stiamo parlando. Tra tante illustri atlete, anche la nostra Giulia Valleriani all'esordio in questa competizione.
La pontina, nella prima gara, partendo con il pettorale 72 ha mancato per pochissimo l'inversione chiudendo questo primo appuntamento in 32esima posizione.
Nella successiva gara, invece, è riuscita ad entrare nella prima manche tra le prime trenta pur partendo con il pettorale 65 (arrivando 26esima) e con una seconda manche da assoluta protagonista, dove ha fatto registrare il sesto miglior tempo (65 centesimi di vantaggio sulla Asja Zenere, che domenica scorsa al Sestriere era giunta 11esima nel gigante di Coppa del Mondo), ha guadagnato la bellezza di 13 posizioni conquistando un'incredibile 19esima piazza.
Questi primi punti le permetteranno di partire con pettorali più bassi nelle prossime gare di Coppa Europa, un vantaggio non da poco visto e considerato che si troverà a "domare" una pista meno rovinata.
Le ragazze della nazionale italiana con la nostra Giulia Valleriani saranno ora impegnate sulle nevi della Valle Aurina per disputare altre due gare di Slalom Speciale valevoli sempre per la Coppa Europa, in programma oggi e domani.