L'edizione numero quarantacinque della Pedagnalonga di Borgo Hermada è stato un successo che ha coinvolto complessivamente oltre 6.000 persone. «Questo evento è entrato di diritto a far parte della storia della nostra città, questo mi fa enormemente piacere, sono felicissimo di vedere tutta questa gente a Borgo Hermada, segno evidente che gli organizzatori hanno lavorato benissimo - ha spiegato Nicola Procaccini, primo cittadino di Terracina - con la Pedagnalonga possiamo dire che è ufficialmente iniziata la bella stagione per noi: questo appuntamento ci fa capire quanto sia importante puntare anche sul turismo sportivo, dopo tutti questi anni gli organizzatori meritano il nostro supporto».
Sorridenti sia Pasqualino Sicignano, presidente dell'associazione La Pedagnalonga, che Albino Marostica, presidente dell'Atletica Hermada: che hanno curato l'organizzazione della passeggiata e delle due gare podistiche (di 10 e 21 km) potendo contare su una grandissima rete di volontari che, in questa edizione, ha sfondato quota 250 persone. «Inutile nascondere la nostra gioia, siamo contenti che questa storica manifestazione abbia fatto un ulteriore scatto in avanti e il successo di pubblico lo testimonia inequivocabilmente - ammettono Sicignano e Marostica all'unisono - Siamo felici degli attestati di stima che abbiamo ricevuto, della notevole attenzione degli amici che ci hanno raggiunto dall'intera provincia senza dimenticare quelli che sono arrivati dall'area romana e napoletana, ma anche dal nord e sud Italia, insomma un successo importante che però è merito della stessa gente che ci vuole bene. Dobbiamo anche dire che siamo dispiaciuti per chi, vista la massiccia risposta di pubblico, purtroppo è rimasto senza biglietto e non ha potuto godere della splendida ospitalità della gente dei ristori: anche in quest'ottica inizieremo a breve a valutare alcuni aggiustamenti, questo avviene dopo ogni Pedagnalonga e per noi si chiama semplicemente evoluzione». Musica e balli lungo il percorso, ma anche tanta gastronomia locale, ospitalità della gente dei ristori che ha deliziato gli ospiti con la vera cucina rurale ma anche lunghe passeggiate all'aria aperta, sui campi e lungo i canali della Bonifica. La gente di Borgo Hermada, come accade ormai da quarantacinque anni, ha aperto i propri poderi e i propri campi al mega serpentone di gente. Grande attenzione all'ambiente in questa edizione della Pedagnalonga che rientrava tra gli eventi Earth Day Italia, in occasione della clebrazione della Giornata della Terra, organizzata in tutto il mondo.
La gara - La Pedagnalonga rientrava anche nel circuito a punti Grande Slam Uisp, come tappa oro. Per la cronaca la gara podistica di 21 km è stata vinta da Francesco Tescione (Podistica Aprilia) con il tempo di 1h14'47" seguito da El Fadil Soufyane (Colleferro) in 1h16'19" e Marco Romano (Colleferro) in 1h17"29" mentre in ambito femminile successo per Silvia Merola (Latina Runners) che ha fermato il cronometro sul tempo di 1h28' 47", che s'è messa alle spalle Patrizia Capasso (Top Runners Castelli) in 1h28' 58" e Simona Magrini (Olibanum) 1h32' 01". Nella gara di 10 km primato per Marco Ludovici (Colleferro) con il tempo di 32'44", seguito da Diego Papoccia (Colleferro, 33'29") e Abdelkader Rahmani (Top Run Fondi) 33'48" poi tra le donne prima al traguardo Maria Casciotti (Podistica Solidarietà) in 38'06".