Latina-Perugia 0-3 (17-25; 19-25, 20-25)
Top Volley Latina: Gavenda 1, Parodi (lib.), Caccioppola ne, Gitto 2, Sottile 1, Z. Stern 2, Ngapeth 7, Barone, Tosi ne, Rossi 3, T. Stern 9, Pei Huang 1, Palacios 11. All. Tubertini
Sir Safety Conad Perugia: Piccinelli, Hoag 2, Hoogendoorn ne, Bucciarelli, Della Lunga, Seif, Leon 15, Lanza 11, Galassi 5, Colaci (lib.), Atanasijevic 18, De Cecco 1, Podrascanin 9. All. Bernardi
Arbitri: Canessa-Zavatar
Note: Latina: ricezione 47% (19%), attacco 47%, ace 1 (err.batt. 9), muri pt. 5; Perugia: ricezione 47% (35%), attacco 56%, aces 7 (err.batt. 15), muri pt.15. La Top Volley Latina ha inserito in lista il nuovo schiacciatore alla vigilia della partita con la Sir Safety Conad Perugia: si tratta di Ziga Stern, schiacciatore classe 1994, sloveno e fratello dell'opposto Toncek, di cui è il fratello maggiore.
E' finita tanto a poco, ma c'era da aspettarselo. Perchè quando da una parte ci sono i "marziani" del volley e dall'altra una squadra normale, i miracoli non li può fare nemmeno nostro Signore e senza essere tacciati per blasfemi nel nominarlo, soprattutto in questi giorni, ci limitiamo a dire che ieri sera, di fronte ai 2386 del palazzetto di Cisterna, Perugia ha dimostrato di essere non solo meritatamente scudettata, ma anche la squadra più forte di questa Superlega. Il 3-0 finale, in sintesi, è stato il nitido fotogramma di una gara che ha visto in campo una sola squadra, quella umbra, assoluta dominatrice della sfida in via delle Province.