Il movimento gode di ottima salute, è in crescita, unito negli intenti e pronto a progettare un futuro che dovrà prevedere, in primo luogo, la valorizzazione degli atleti più giovani e sempre più eventi in calendario. La conferma di cosa bolla in pentola nel pianeta del ciclismo pontino è arrivata anche nei giorni scorsi in occasione della festa di fine anno del Comitato provinciale della Federazione Ciclistica Italiana che si è tenuta, come di consueto, all'Hotel Fiordaliso di Terracina - tradizionale "buen retiro" dei team professionistici delle due ruote - e che è stata caratterizzata da una sala gremita, dalle 26 società affiliate e dalla consegna dei premi stagionali. Presenti all'appuntamento, oltre all'intero Consiglio direttivo provinciale della F.C.I. Latina presieduta da Massimo Saurini (Arturo Papa, Gaetano Senesi, Massimo Colongi, Marco Tasciotti, Angelo Impemba), il presidente del Comitato regionale Lazio F.C.I. Antonio Zanon accompagnato dal consigliere Ennio Berardi.
Numerosi gli atleti premiati, tra i quali spiccano i portacolori del G.S.C. Latina Federico Amati, campione regionale categoria Esordienti 1° anno, Stefania Cecconi, vincitrice dei titoli corsa a punti e velocità Esordienti femminile, e a seguire i portacolori del Pirata Professional Team Martin Marcellusi e Umberto Morea, entrambi campioni regionali delle categorie Juniores ed Esordienti 2° anno. Ad aggiudicarsi il premio società dell'anno 2018 è stato proprio Il Pirata Professional Team del presidente Andrea Campagnaro per essersi aggiudicata il meeting regionale e il Trofeo Baby strada Amici per La Bici.
E' stato lo stesso Antonio Zanon a rivolgere un plauso al Comitato locale per l'attività svolta in provincia: «Per le tante iniziative che svolge durante l'anno - ha detto Zanon - questo Comitato rende Latina la prima provincia del Lazio sul fronte dell'impegno del settore agonistico. Una sorta di "isola felice" in un momento di profonda crisi per l'intero movimento ciclistico nazionale». Massimo Saurini, dal canto suo, ha ringraziato con una targa Tiziano Testa, presidente del GSC Desco di Terracina e patron del Trofeo Falcone: «Per l'immenso impegno che con passione dedica al mondo del ciclismo - ha affermato Saurini -. Questa festa conferma che stiamo mettendo in campo tutte le risorse necessarie per rilanciare il movimento con un occhio attento ai giovani e agli eventi da organizzare. E grazie al Fiordaliso per l'ospitalità e a Consorzio Terracirce, MD Discount e Caffè Centrale Aprilia per il sostegno».