Lynx Latina-Pesaro 4-2 (Primo Tempo: 1-1)
Lynx Latina: Chinchio, Dener, Menichella, Raimondi, Mugnaini, Juan Carlos, Carlinhos, Battistoni, Cretella, Palmegiani, Lo Cicero, Antonito, Edu, Anas. All: Paniccia
Italservice Pesaro: Miarelli, Zalli, Guennounna, Del Grosso, Tonidandel, Caputo, Fortini, Salas, Honorio, Borruto, Taborda, Matheus, Borrea, Marcelinho, Mancuso. Coach Colini
Arbitri: Acquafredda (Molfetta), Brischetto (Acireale)
Crono: Colangeli (Aprilia)
Marcatori: 1' e 06"pt Juan Carlos, 19' e 22" e 4' e 28"st Borruto, 16"st Anas, 5' e 16" Antonito, 19' e 47" Carlinhos
Note: ammoniti al 4' e 45" Battistoni, 6' e 39"st Salas, 16' e 32" Borruto
Quello che non ti aspetti, succede in una sera di inizio anno. Un 2019 che, ieri, è partito davvero con il botto per la Lynx Latina, capace di dare scacco matto all'Italservice Pesaro, seconda forza del massimo campionato di futsal, al termine di una partita perfetta. I nerazzurri di Paniccia hanno fatto stropicciare gli occhi degli oltre 1500 spettatori, presenti come al solito in massa al PalaBianchini. Lo hanno fatto grazie ad una prova sopra le righe, di quelle da ricordare a lungo e incorniciare. Una squadra, quella pontina, che ha saputo reggere il confronto alla grande, dando dimostrazione di poter fare davvero grandi cose in questo girone di ritorno: 3-2 il finale di una notte davvero indimenticabile.
La cronaca - La Lynx Latina partiva subito alla grande, pressando a tutto campo la formazione del Pesaro. Morale della favola, al 1' e 6" i nerazzurri erano già in vantaggio: Juan Carlos andava in pressing, rubava palla e batteva Miarelli. Lo stesso portiere marchigiano, al 3' e 45", si opponeva con i piedi ad una conclusione ravvicinata di Anas, vicinissimo al raddoppio. Davvero intraprendente la formazione nerazzurra, con l'Italservice quasi sorpresa dalla veemenza della squadra di Paniccia.
Intorno all'ottavo minuto la partita si inaspriva e Pesaro, di rimessa, sfiorava il pareggio con Borruto. Al 9' e 25" lo stesso giocatore, con un diagonale, lambiva il palo alla destra di Chinchio. Pesaro in pressing a questo punto del match e, proprio al 10', era il palo di sinistra, con la complicità dello stesso Chinchio, a salvare la squadra nerazzurra su una gran botta di Tonidandel. A 6' dal termine, però, ecco improvvisamente la Lynx uscire dal guscio con una conclusione di Antonito che di prima intenzione mandava la sfera di poco alta. Un minuto dopo, al rientro dopo un time out chiamato dall'Intalservice, era Borruto, con Chinchio in uscita, a lambire il montante di destra. A 2' e 29" una conclusione di Honorio procurava una carambola con palla che cozzava sopra la traversa. La Lynx, però, non restava a guardare e il tempo di andare dall'altra parte, prima con Lo Cicero e poi con Juan Carlos, sfiorava il 2-0. A 38" dalla conclusione della prima frazione, però, era Borruto a pareggiare i conti.
L'inizio ripresa dei nerazzurri era al fulmicotone, perchè dopo 16" Anas, in tapin, realizzava di sinistro il 2-1. Il Latina continuava a premere e al 2' e 19" era Juan Carlos a fallire il terzo gol. Un vantaggio che durava soli quattro minuti, perchè al 4' e 28" ancora Borruto rimetteva la situazione in parità. I nerazzurri, però, non demordevano e al 5' e 16" tornavano di nuovo avanti con caparbietà grazie ad un altro tapin vincente questa volta di Antonito. Al 7' e 32" era Eduardo a salvare, con una disperata scivolata sulla linea di porta, un gol ormai fatto. Futsal spettacolo al PalaBianchini, con continui capovolgimenti di fronte. Pesaro optava a 6' dalla fine per il portiere di movimento (Honorio) e a 3' e 59" dalla conclusione Battistoni sfiorava il 4-2. A 18" dalla fine l'apoteosi, perchè sun un preciso rinvio con le mani di Chinchio, Carlinhos trovava di testa il 4-2 finale tra il tripudio dello splendido pubblico del Palabianchini.