Non è la Torre di Babele, ma la Torre Pontina. L'effetto dell'internazionalità dell'evento è forte e nelle ore di immediata vigilia ai piedi del grattacielo di 128 metri si sente parlare tedesco e spagnolo, piuttosto che francese e cinese. Gli atleti, per quelli non conoscono l'edificio, hanno fatto un doveroso sopralluogo per capire come affrontare il percorso. Del resto le scale non sono tutte uguali. Insomma, è davvero tutto pronto per il Reale Mutua Latina Vertical Sprint, l'evento che inaugura il Towerrunning nel 2019 e Latina si vanta oltre che di fare parte del prestigioso circuito mondiale, anche di essere l'unica tappa italiana per gare su edifici a quote superiori a 100 metri. Nel caso specifico sono 128 i metri, distribuiti su 38 piani compresa la terrazza panoramica, sulla quale si arriva dopo 737 scalini.
Gara competitiva, ma non specifica, non esiste il vertical runner in quanto tale. Ogni tipo di sportivo può tentare l'impresa, distribuendo muscoli ed ossigeno lungo il percorso durante il quale è lecito utilizzare anche il corrimano come appoggio e spinta al tempo stesso. La gara Fidal, rientra nel circuito Opes "In Corsa Libera".
Consolidata e confermata la formula dello scorso anno. A partire dal villaggio nel piazzale della Torre Pontina, che si animerà a partire dalle 8 con l'arrivo degli atleti e l'apertura degli stand. Alle 9 l'italo albanese Haki Doku inizierà la discesa, utilizzando la sedia a rotelle sulla quale è costretto da anni per un infortunio sul lavoro. E' alla continua ricerca di primati mondiali e potrebbe riuscire ancora nel suo intento.
Quindi largo ai piccoli atleti impegnati nella Big, la gara Bambini In Gamba organizzata dallo staff della Compagnia di Pinco Panco. Sale quindi di giri la due ruote di Matteo Corvo, biker acrobatico.
Sarò il sindaco di Latina Damiano Coletta a dare il via ufficiale alla manifestazione, che si aprirà con l'esercitazione del vigile del fuoco Mirko Montin pronto a salire con il dispositivo di protezione personale, necessario equipaggiamento in caso di emergenza. Alle 10 start ufficiale della prima manche, che qualificherà i migliori dieci tempi maschili e cinque femminile per la seconda manche. Tra la prima e la seconda manche, ecco la prima coreografia del gruppo majorette Blue Twirling di Latina, che si ripeteranno anche prima delle premiazioni. Oltre ai primi dieci assoluti e le cinque assoluti, sul palco i primi tre di ogni categoria maschile e femminile. E tanti altri premi speciali. Lo spettacolo della corsa sulle rampe sarà proiettato real time su maxischermo grazie ad una regia mobile con un ben undici telecamere. Il tutto in un'atmosfera di divertimento, musica e sana competizione. Con la mascotte Sprint pronta a farsi immortalare con tutti, pubblico e atleti. Da non perdere l'occasione di partecipare a visite guidate gratuite, prenotandosi sin dalle 7.45 presso il point del Centro Turistico Giovanile, che troverete nel villaggio. Sarà l'archeologa Carmela Anastasia ad illustrare il territorio pontino da una prospettiva sicuramente suggestiva. Da Taormina a Sondrio, da Vienna a Pechino, batte forte il cuore mondiale del Reale Mutua Latina Vertical Sprint.