Nuoto 2000 Napoli-Antares Nuoto Latina 6-6 (1-2; 2-1; 1-1; 2-2)
Nuoto 2000 Napoli: Balzamo, Di Napoli, Capolupo, Pellone, Sangermano, Di Martire, Barbato 1, Veneruso, Lucarelli 1, Severino 2, Matrone 1, Nebbioso 1, Maietta.
Antares Latina: Abballe, Pellegrini 1, Cava, Zilli, Comuzzi, Tasciotti, Fava, Di Principe, Troiso 1, Zamperin 2, Aiello 1, Grossi 1, Scialdone. Tpv: Stefano Formica.
Superiorità: Antares 3/9; NT 2000 Napoli 2/5 + Rig 1/1.
Arbitro: Barletta
Bellissima partita quella tra l'Antares Nuoto Latina e il Nuoto 2000 Napoli terminata 6-6. Antares Latina subito avanti 2-0 grazie a una doppietta del centroboa Zamperin, ma Nuoto 2000 che capitalizzava due situazioni di falli gravi realizzando una superiorità numerica e il rigore che veniva concesso dall'ottimo arbitro Barletta. Nuovamente in vantaggio i pontini grazie alla realizzazione di Eugenio Pellegrini sulla doppia espulsione conquistata in avanti sempre dall'incontenibile Matteo Zamperin con i locali che però riuscivano a trovare il pareggio su un'ottima conclusione dal perimetro di Nebbioso. L'incontro a quel punto continuava a vivere su continui capovolgimenti di fronte, tanto che sembrava di assistere alla replica della partita di due settimane prima con il Villani. Ancora in vantaggio l'Antares grazie alla realizzazione di Marco Aiello che falcidiava di espulsioni la difesa dei partenopei e su una di queste realizzava con un perfetto uno-due il 4-3. I padroni di casa tiravano fuori tutta la sua grinta e con un una deliziosa palombella di Lucarelli si portavano sul 4 pari. I pontini però non demordevano e tornavano in vantaggio 5-4 dopo la splendida realizzazione di Troiso, uno dei migliori dell'Antares nella giornata odierna insieme ai centroboa, al portiere Lorenzo Abballe e indubbiamente al giovanissimo classe 2001 Giancarlo Zilli. Ancora su uomo in più il Nuoto 2000 trovava su una ribattuta il tap-in vincente del il 5 pari. Dopo l'ennesima superiorità sprecata dall'Antares erano i padroni di casa a 45 secondi dalla fine a trovare con Severino il vantaggio del 6-5. A quel punto qualsiasi altra squadra con l'incombere dell'ultima sirena dell'incontro si sarebbe potuta perdere d'animo. E invece l'Antares Latina rimaneva ancora una volta lucida e su uomo in più, grazie a un ottimo schema chiamato da coach Formica, riusciva a trovare la realizzazione del 6-6 a 18 secondi dal termine con Roberto Grossi.