Giò Volley Aprilia-Ferraro Lamezia 3-1 (25-17, 20-25, 25-11, 25-20)
Giò Volley Aprilia: Cerini 7, Avellini ne, Sestini 11, Licata ne, Muzi 4, Castellucci 11, Borelli 20, Liguori 16, Garofalo ne, Vittorio (L), Bianchi ne, Maillaro (L) ne. All. Gagliardi.
Ferraro Lamezia: Mordecchi 4, Iannone 17, Ferrara 13, Spaccatorella 3, Fiore 5, Biscardi ne, Papa 13, Scalise (L). All: Iris De Giusti – Francesco Eliseo.
Arbitri: Pescatore e Mannarino.
Note: Giò Volley: Battute sbagliate 10. Battute vincenti 5. Ric. Positiva 44% Ric. Perfetta 17%. Attacco 37%. Muri 9. Errori in attacco 10. Lamezia: Battute sbagliate 10. Battute vincenti 6. Ric. Positiva 54% Ric. Perfetta 13%. Attacco 28%. Muri 5. Errori in attacco 13.
La Giò Volley non sbaglia e conquista altri tre punti superando Lamezia con il punteggio finale di 3-1. Il team del presidente Claudio Malfatti sale a quota 46 punti in classifica allungando momentaneamente a 9 i punti di vantaggio sulla seconda Fiamma Torrese quando mancano 4 giornate al termine della regular season.
Il match – Inizio importante da parte di Lamezia che serve con precisione e riesce a tenere in equilibrio il punteggio fino al 7-7. Il break della Giò volley arriva sul servizio di Castellucci: le pontine sono attente e precise e mettono pressione all'attacco avversario difendono con attenzione. Questo costringe le calabresi ad andare su di giri con i colpi in attacco. Così il divario cresce fino al 20-9, prima di un calo delle apriliane che riporta Lamezia sul 21-17. Il time out di Gagliardi rianima la squadra che piazza un filotto di 4 punti e chiude il set con il pallonetto di Borelli.
Colmo di insidie il secondo parziale dove Lamezia parte forte e si porta subito sull'1-4. La formazione apriliana palesa evidenti difficoltà in ricezione mentre l'asse Papa - Mordecchi funziona alla perfezione. Il sestetto di Gagliardi non riesce a servire come nel precedente parziale e così Lamezia può volare sul 14-17. È Ferrara a tenere in piedi le calabresi che tengono un buon ritmo nel cambio palla e chiudono il set a proprio favore 20-25. Senza storia il successivo set che la squadra di Gagliardi domina dal primo scambio. Funziona la battuta e soprattutto l'attacco (60%) con Borelli e Liguori a segno con 5 punti ciascuna. Al resto ci pensano gli errori delle ospiti che si mostrano un po' scariche dopo aver speso molte energie mentali nel precedente set. Punteggio finale che dimostra il divario netto in campo : 25-11. La Gio Volley rientra in campo con un buon piglio e riesce subito a mettere pressione alla ricezione del Lamezia, che sbanda: il vantaggio del sestetto di casa aumenta fino al 13-6. Le ragazze di Eliseo non mollano e dopo un bel break si riavvicinano verso la fase finale del parziale, costringendo Nino Gagliardi a chiamare il timeout sul 23 – 20. È un stop salutare perché come nel primo set, la Giò Volley torna in campo con determinazione e fa sua la gara, vincendo con il punteggio di 25-20.