Arzano-Giò Volley 2-3 (30-28, 21-25, 21-25, 25-23, 15-17)
Arzano: Campolo 24, Postiglione 16, Battaglia, Passante 5, Aquino 17, Putignano ne, Coppola 5, Zonta 11, Mautone, Piscopo, Guida (L), Suero ne, Piscopo ne. All. Piscopo.
Giò Volley Aprilia: Cerini 9, Avellini ne, Sestini 11, Licata ne, Muzi 6, Castellucci 15, Borelli 22, Liguori 12, Garofalo 3, Vittorio (L), Bianchi ne, Maillaro (L) ne. All. Gagliardi.
Arbitri: Citro e Baldi.
Note: Arzano: Battute sbagliate 12. Battute vincenti 6. Ric. Positiva 66% Ric. Perfetta 26%. Attacco 32%. Muri 10. Errori in attacco 24. Gio Volley: Battute sbagliate 9. Battute vincenti 5. Ric. Positiva 48% Ric. Perfetta 10%. Attacco 32%. Muri 15. Errori in attacco 22.
La Giò Volley realizza il suo sogno: il team del presidente Claudio Malfatti vola in serie A con tre giornate di anticipo. La contemporanea sconfitta di Fiamma Torrese contro Sant'Elia rende ininfluente il risultato della formazione di Nino Gagliardi che ad Arzano vince comunque al tie break: 30-28, 21-25, 21-25, 25-23, 15-17. Un trionfo per la società apriliana che approda in A2 vincendo matematicamente il girone D. Grande soddisfazione a fine gara per il presidente Claudio Malfatti che ha esternato tutta la sua gioia con queste parole: «Sto provando una grande emozione per questa vittoria ottenuta meritatamente sul campo. Complimenti a questa splendide ragazze, allo staff tecnico e a tutta la parte organizzativa societaria. Tutti sono stati eccezionali. È stata una partita fantastica. Evviva lo sport».