Giornata intensa quella di martedì 9 aprile a Roma per le "perle" della nostra provincia. Prima Sabaudia, con la premiazione di alcuni atleti Fiamme Gialle del Terzo Nucleo, poi San Felice Circeo, Ponza e Ventotene, con la Città della Cultura della Regione Lazio 2019 che ha presentato al Coni il programma degli appuntamenti sportivi del Mare di Circe. Parliano di un un programma ricco di eventi di grande valore, a volte agonistico, altre amatoriale, che si svolgeranno a San Felice Circeo, Ponza e Ventotene e su quel mare azzurro, limpido, epico, che le abbraccia e le unisce in un unico millenario destino. Il programma si snoderà da questo mese di aprile e sino ad ottobre, con l'intento, dichiarato, di dare vita ai luoghi, oltre la tradizionale stagione estiva, di luglio e agosto. L'avvio sarà dato dall'Offshore, tappa del Campionato Europeo e Italiano, a cui si aggiungeranno il Record di Velocità su 17 miglia e il Premio Circe Riccioli d'Oro. Tutti gli eventi in programma, oltre al loro innegabile valore sportivo e di coinvolgimento di atleti di ogni età e con tanto spazio ai diversamente abili, hanno l'obiettivo di presentare al mondo il Mare di Circe e la sua bellezza, fatta di natura, storia, narrazioni, miti, e di far vivere appieno, agli atleti e al pubblico, questa autentica bellezza, legando a doppio filo, lo Sport alla Cultura, al turismo, al sociale, all'economia, all'identità dei luoghi e delle comunità. Altresì, lo spazio dato a tante discipline, da vivere insieme, tra San Felice Circeo, Ponza e Ventotene, rafforzerà il concetto di rete, dello stare insieme, tra le comunità, che si è innescato, magicamente, con la conquista del Titolo Città della Cultura della Regione Lazio.
Il via, come detto, domani con il campionato italiano, europeo, il record di velocità ed il premio "Riccioli d'Oro". A sfrecciare sulle acque di San Felice Circeo i bolidi dell'offshore. Ancora una volta, dunque, la cittadina pontina, meta turistica come poche ce ne sono nel nostro amato "Stivale", farà da cornice alla Formula 1 dell'acqua con uno spettacolo che si preannuncia spettacolare. Si proseguirà, poi, sempre in questo mese di aprile, con il campionato italiano Diversamente Abili di pesca sportiva canna da natante a coppie non udenti. Il tutto il 27 e 28 aprile.