Il Basket Scauri probabilmente si iscriverà al campionato di serie B, ma allestirà una squadra di giovani, riducendo al massimo le spese. Questa sembra essere la soluzione, dopo l'assemblea dell'altra sera, aperta a tutti, che ha fatto registrare la partecipazione di poco più di venti persone, di cui meno della metà erano dirigenti. Erano presenti i rappresentati del Comitato di sportivi ed ex giocatori, che hanno tenuto fede ai loro impegni ed hanno assicurato che entro il 9 luglio, giorno in cui scadono le iscrizioni al torneo nazionale, saranno in grado di fornire una somma che consentirà l'iscrizione e qualche altra spesa previsto.
Circa i rimborsi di atleti e staff tecnico, saranno prelevati, almeno in parte, da uno sponsor che ha dato la propria adesione. Una soluzione che, allo stato, sembra essere la migliore, in quanto la vendita del titolo porterebbe poche migliaia di euro in cassa, rispetto a qualche giorno fa.
Infatti ci sono altri titoli in vendita e per lo Scauri la somma che eventualmente entrerebbe nelle casse sarebbe la metà di quanto invece valeva venti giorni fa. Tra l'altro non c'è nemmeno la possibilità di partecipare ad un campionato di serie C e per il club biancazzurro non rimane che proseguire per questa strada, cercando di regolarizzare l'iscrizione e pagare i debiti. Purtroppo la squadra che dovrebbe essere allestita sarà priva degli over, ma, a questo punto, non è che ci siano molte alternative. Rimane l'amarezza per la poca presenza di persone all'assemblea dell'altra sera, che si sperava facesse registrare qualche partecipazione in più. E intanto i giocatori biancazzurri protagonisti dell'ultima stagione con la casacca dello Scauri si stanno accasando. La guardia-ala Gioele Moretti si è accordato con il San Miniato, mentre Andrea Longobardi, cannoniere della serie B nell'ultimo torneo, si è accasato al Rieti. Quest'ultimo è anche in preparazione con la Nazionale che parteciperà alle Universiadi che cominceranno la settimana prossima a Napoli. Il giocatore formiano è tra i quindici a disposizione del coach Paccariè, che, comunque, prima dell'inizio del torneo, dovrà sceglierne dodici. L'Italia è nel girone con Norvegia, Canada e Germania, ma prima dell'inizio sosterrà due amichevoli contro Croazia e Stati Uniti.