I campionati italiani Under 23 e Ragazzi andati in scena a Ravenna, hanno messo in mostra il serbatoio vitale per il futuro di una Nazionale protesa al raggiungimento, con più barche possibili, del pass per le Olimpiadi di Tokio. Le Fiamme Gialle sono tornate a casa con un ttolo, un argento inaspettato ed una splendida medaglia di bronzo.
A vincere l'oro è stata Clara Guerra nel singolo Under 23 femminile. Una gara perfetta ha permesso alla giovane gialloverde di prendere la testa sin dalle prime palate. Colpo su colpo, Clara ha consolidato il primato ed ha vinto con oltre dieci secondi di vantaggio sulla seconda.
Splendida medaglia di bronzo per l'otto Ragazzi. I protagonisti Lorenzo Mattia, Leonardo Pecoraro, Jacopo Sartori, Jacopo Chiapponi, Gianluca Faraci, Thomas Candido, Jacopo Faedo, Alessandro Masi con al timone Marco Bertazzoli, hanno dato vita ad una gara entusiasmante. Alla loro prima uscita ufficiale, hanno incantato il bacino della Standiana. Subito dopo la partenza era l'imbarcazione del CRV Italia e della Canottieri Varese a tentare la fuga. L'ammiraglia gialloverde non demordeva e si lanciava all'inseguimento. Una gara a tre che vedeva le Fiamme Gialle lottare ad armi pari con due sodalizi ben più esperti. Sul traguardo l'otto gialloverde era terzo e portava a casa un bronzo che valeva oro, vista la giovanissima età dell'equipaggio.
Argento, invece. è il metallo conquistato dal formidabile quattro di coppia Under 23 di Lorenzo Semenzato, Samuele Vena, Matteo Sartori e Christian Sarappa. I quattro gialloverdi sono saliti sul secondo gradino del podio nella specialità tra le più difficili del palcoscenico remiero e, a rendere ancor più sensazionale la prestazione del quartetto delle Fiamme Gialle, è l'appartenenza di tutti e quattro alla categoria inferiore, quella Junior dedicata agli Under 18.
Un ricco bottino per le Fiamme Gialle che va ad aggiungersi al tesoro già conquistato ai recenti Campionati Italiani Assoluti e Junior disputati a Varese due weekend fa.