Seconda sconfitta stagionale per la Benacquista Latina Basket che perde il derby con il Rieti e con esso anche la testa della classifica del girone Ovest di A2. Gara sempre di rincorsa per i nerazzurri che non ce la fanno a colmare il gap nell'ultimo quarto - nonostante un tentativo di rimonta incredibile fino a una lunghezza -, uscendo sconfitti per 84-78.
I primi due punti del match sono firmati dai padroni di casa (2-0) che raddoppiano, prima della risposta nerazzurra con Dalton Pepper (4-2 al 2'). Rieti allunga sul 6-2, ma Romeo, preciso ai liberi riporta i suoi sul -2 (6-4 al 3'). La bella azione di Musso ristabilisce la parità, ma Stefanelli, al suo esordio stagionale, risponde per le rime (9-6). La Zeus allunga sull'11-6, ma anche Ancellotti non fallisce dalla lunetta (11-8 al 4'). Passera firma la tripla del 14-8, poi commette fallo su Romeo che concretizza i due liberi (14-10 al 5'). Ma i padroni di casa allungano sul 21-10 e coach Gramenzi ruota nuovamente i suoi giocatori. A 38" dalla sirena Cannon firma i due liberi del 23-12, ma è la tripla dell'ex Andrea Pastore a fil di sirena a fissare il punteggio del primo quarto sul 26-12.
In avvio di secondo quarto Latina riesce a portarsi sul -10 (26-16 all'11') grazie ai canestri di Cassese e Bolpin, ma Rieti è rapida a replicare con un parziale di 5-0 (31-16 al 12'). Bolpin concretizza un solo libero e fatica molto nelle azioni di attacco a differenza dei reatini che riescono a incrementare il proprio vantaggio (33-17 al 13'). Bolpin mette a segno dall'arco, ma Pastore risponde dal pitturato e sul 35-19 coach Gramenzi chiama time-out. Alla ripresa del gioco un canestro per parte e un libero di Raucci (37-22 al 15') ma la Benacquista continua a faticare su entrambi i lati del campo. Mc Gaughey riporta i suoi sul -10 e stavolta è coach Rossi a chiamare time-out. Il gioco riprende, la Zeus realizza dal pitturato, la Benacquista dall'arco (41-32 al 18'). Rieti realizza per il 44-32, ma a fil di sirena è Di Pizzo a fissare il punteggio sul 44-34 con cui si va al riposo lungo.
Al rientro dagli spogliatoi il ritmo in campo diminuisce, ma la Benacquista riduce a -8. I locali tornano in controllo con un mini break di 4-0 (51-39 al 23'). Ancellotti continua a sostenere i suoi, ma Rieti risponde colpo su colpo (53-43 al 24'). Anche Raucci riesce a trovare la via del canestro, intervallato da una tripla di Pastore (56-47 al 25'). Musso e Raucci portano Latina sul -5 (56-51 al 26'). I nerazzurri sono sfortunati su un paio di conclusioni, ma hanno sicuramente alzato l'intensità anche nelle azioni offensive (58-53 al 28'). Con 1:34" da giocare e la Benacquista che ha esaurito il bonus, commette fallo su Pastore che dalla lunetta concretizza entrambi i liberi (60-53). Su assist di Mc Gaughey, Bolpin riporta Latina sul -5 (60-55) ma è immediata la risposta reatina (62-55 a 50" dalla sirena). A 9" dal termine del quarto Mc Gaughey subisce fallo da Pastore, ma il suo viaggio in lunetta concretizza un solo libero e Rieti chiude 64-56. L'ultima frazione si apre con la tripla di Brown per il 67-56 ed è subito time-out per coach Gramenzi. Il gioco riprende, ma è ancora la Zeus a centrare la retina (69-56 al 31'). Ancellotti smuove il punteggio di Latina (69-58) e Mc Gaughey firma la tripla del -8 nerazzurro (69-61 al 32'). Filoni firma un libero, Brown un canestro su azione e i padroni di casa tornano sulla doppia cifra di vantaggio (72-61 al 33'). La Benacquista è sfortunata in tante occasioni, poi Mc Gaughey a cronometro fermo realizza i due liberi del 72-63, Musso riduce ulteriormente le distanze (72-65 al 36'). Dalton Pepper mette a segno il canestro del 72-67 e con 3:50" da giocare, la panchina della Zeus chiama time-out. Si torna sul parquet ed è ancora Pepper a centrare la retina per il -3 nerazzurro (72-69). Benacquista sul -1 grazie al canestro del solito Pepper (74-73 al 38'). Ma Brown si scatenta e 79-73. Pepper realizza i due punti del 79-75 a 50" dal termine del match. Mancano 43" da giocare quando la Benacquista commette fallo sistematico, ma non serve: finisce 84-78.