Top Volley - Vero Volley Monza 3 - 2
Top Volley: Peslac, Szwarc 10, Cavaccini (lib.), Van Garderen 23, Sottile 1, Rossato ne, Patry 24, Karliztek 15, Elia, Rossi 7, Palacios, Onwuelo, Rondoni ne. All. Tubertini.
Vero Volley Monza: Kurek 31, Calligaro 3, Dzavoronok 15, Federici, Louati 14, Biasotto ne, Goi (lib.), Galassi 2, Yosifov 5, Beretta 8, Capelli ne, Giani, Sedlacek. All. Soli
Arbitri: Maurizio Canessa e Giorgio Gnani
Parziali: 18-25 (26'), 25-23 (31'), 19-25 (26'), 25-15 (23'), 15-11 (18')
Spettatori: 1.215
Statistiche: Top Volley: ricezione 55% (37 %), attacco 59 %, aces 3 (err.batt. 14), muri pt. 10; Monza: ricezione 47% (25 %), attacco 53 %, aces 6 (err.batt. 15), muri pt. 11.

La Top Volley gioca un'altra maratona da oltre due ore e si prende la prima vittoria del campionato superando 3-2 il Vero Volley Monza e interrompendo così la striscia di sette vittorie consecutive dei lombardi negli ultimi anni, tanto che l'ultimo successo pontino risaliva al 2017. Meglio in attacco la Top Volley (59% contro il 53% dei monzesi) e in ricezione (55% a 47%) al termine di una sfida vibrante che ha visto la formazione pontina sbagliare anche meno in attacco, mentre Monza è stata più incisiva al servizio (6 aces a 3) e a muro (11 a 10). Il pubblico ha apprezzato.

"Abbiamo giocato una partita con grande cuore e il secondo set è stata la chiave di tutto perché lo abbiamo strappato a Monza che fino a quel momento stava giocando meglio di noi ma questa sfida era da tie-break, siamo una squadra che ha superato momenti difficili e questa vittoria vuol dire tanto per noi" ha chiarito a fine match Maarten Van Garderen, Mvp della partita. Un altro grande protagonista è stato Bartosz Kurek che ha aggiunto: "Dispiace per la sconfitta, abbiamo giocato una partita sempre punto a punto, dire alla pari, poi alla fine non siamo riusciti a chiuderla. Non mi aspettavo una partita così tirata ma continuando a lavorare così sono sicuro che le vittorie arriveranno e ci toglieremo le nostre soddisfazioni".