Si è chiusa nella giornata di mercoledì 19 febbraio la tre giorni di incontri operativi tra lo staff del Comitato Sabaudia 2020 e lo stato maggiore della Fisa, la Federazione Internazionale del canottaggio, capitanato dal Direttore Esecutivo, Matt Smith. A fare gli onori di casa, il sindaco della cittadina delle dune, Giada Gervasi e il Direttore Generale del Comitato Sabaudia 2020, Luigi Manzo.

Nella giornata conclusiva, quella di mercoledì 19 febbraio, era presente anche il Presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale. Tre giorni molto intensi, dove si sono analizzati minuziosamente gli aspetti tecnico-organizzativi della manifestazione che, lo ricordiamo, si svolgerà sul lago di Paola a Sabaudia dal 10 al 12 aprile. I vertici della Fisa, con Matt Smith, Matt Evans, Direttore degli Eventi, Svetla Otzetova, Direttore Tecnico e Pascal Jolly, Delegato Tecnico, hanno avuto lunghe riunioni con tutti i settori del Comitato Sabaudia 2020, non ultimo quello della comunicazione. Gli esponenti della Federazione Internazionale hanno preso visione dei lavori, già in fase molto avanzata, lungo il bacino di gara e in quello che sarà il quartier generale della manifestazione all'interno della Marina Militare. "Questi incontri operativi – ha spiegato il Direttore Generale di Sabaudia 2020, Luigi Manzo – sono di prassi nell'imminenza di una manifestazione internazionale. I vertici operativi della Fisa torneranno a Sabaudia dal 20 al 22 marzo per il test event e successivamente poco prima della prima prova di Coppa del Mondo. Sono rimasti molto soddisfatti non soltanto di quello che si sta facendo per far arrivare Sabaudia nel migliore dei modi a questo grande evento, ma anche per come l'Amministrazione ed il Comitato stanno rispondendo. La Fisa punta forte su Sabaudia e la riprova – ha concluso Manzo – è data dall'assegnazione dell'Europeo assoluto del 2024, la manifestazione internazionale più importante nell'anno olimpico. Con i vertici della Fisa, in questi tre giorni, sono stati affrontati tutti i temi: budget e finanza, assicurazioni, logistica (alberghi e ristorazione) e trasporti, sicurezza, tecnologia (fibra ottica per garantire ogni tipo di comunicazione) e tutto quanto è in cantiere per far sì che questa prima prova di Coppa del Mondo superi a pieni voti il battesimo internazionale per Sabaudia. Sono e siamo molto soddisfatti di questa tre giorni".